Consapevolezza Cosmica via Will Berlinghof: Putin e la Siria. - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

Consapevolezza Cosmica via Will Berlinghof: Putin e la Siria.

Altri
 

Consapevolezza Cosmica via Will Berlinghof: Putin e la Siria.

10 ott 2015 http://rainbowphoenixcom.ipage.com/Archives/20151010M.pdf

( traduzione Ben Boux  www.lanuovaumanita.net)

Questa Consapevolezza è ora disponibile, procedete.

Grazie. Benvenuta Consapevolezza e grazie per essere con noi oggi per la sessione dell'Appartenenza all'Arcobaleno Phoenix del 10 ottobre 2015.

Will Berlinghof è la voce per la Consapevolezza Cosmica, Joan Mills l'interrogante ed energizzante. Sono state invocate La Legge della Luce, la Legge dell'Amore, la Legge dell'Unità e la Legge della Gratitudine.

C'è un messaggio di apertura o un qualsiasi evento su cui desiderate parlare in questo momento, per favore?


Non c'è un messaggio di apertura in questo momento, questa consapevolezza rileva che la domanda primaria servirà come quella che parteciperà alle questioni importanti che sono a portata di mano, che si stanno verificando. Pertanto, il messaggio di apertura sarà contenuto nella risposta alla domanda che sta per essere fatta. Per favore procedete.

Grazie. Questa è la mia domanda. Stavo pensando che il bombardamento di obiettivi siriani da parte dei russi e degli Stati Uniti suggeriscono che fossero di più che gli obiettivi siriani. C'è qualche verità in questo, o se lui, cioè il Presidente Putin, abbia  un ordine del giorno che è rilevante per la situazione attuale? Il vostro pensiero per favore.


Questa consapevolezza sottolinea che si tratta di due opposti ideologici contrastanti, il sentimento ideologico del mondo democratico, o il presunto mondo democratico, che è il mondo occidentale che è guidato dagli Stati Uniti e sostenuto dalla Gran Bretagna, contro ciò che è presunto essere un paese non democratico, un paese comunista, anche se non è più comunista come una volta era inteso (Russia).

Ma c'è una guerra di propaganda in corso, e i cittadini delle nazioni democratiche occidentali sono colpiti ogni giorno dalla propaganda che Putin e la Russia sono l'impero del male, sono quelli che si oppongono alla libertà democratica. Questo si gioca nella situazione in Medio Oriente, in particolare in Siria in questo momento.

Ne deriva così che debba essere che le nazioni occidentali, soprattutto l'America e la Gran Bretagna, sostengono l'argomento che Putin e la Russia non stanno bombardando solo obiettivi ISIS, o stato islamico, ma stanno infatti bombardando gli obiettivi che hanno a che fare con quelli che sono chiamati i ribelli moderati.

Il fatto interessante che deve essere osservato qui, per ottenere il risultato di essere in grado di vedere la guerra filosofica e ideologica che è anche in corso in questo momento, più della partecipazione della Russia nel Medio Oriente, negli affari della Siria, è che questo ha molto a che fare con la situazione che sta anche avvenendo in tutto il mondo.

E come ci sono quelle “Powers That Be” (Forze che sono all'opera) che stanno ancora cercando di creare una situazione in tutto il mondo per creare instabilità e poi i piani dei “Powers That Be”, quelli che questa Consapevolezza potrebbe effettivamente ora chiamare i “poteri che erano”, possano essere implementati e realizzati.

Il Medio Oriente e la Siria sono parte integrante dei loro più grandi piani per creare instabilità in tutto il mondo, che permetterà loro di portare più facilmente avanti i loro piani.

La Russia è anche consapevole di questo e Putin, essendo il leader della Russia, la figura principale, è diametralmente all'opposto dei piani di coloro che hanno le loro agende nascoste. È sicuramente consapevole al punto che, nel corso degli ultimi anni, si attesta contro costoro.

Per prima, cosa nel suo stesso paese, distruggendo le oligarchie, distruggendo quelli che erano presta nomi per le potenze occidentali, i poteri che furono, che stavano cercando di prendere in consegna la Russia. In effetti, si potrebbe dire che avevano già un grande controllo in Russia.

Poi l'incidente in Ucraina e Ucraina orientale, quello che era un tradizionale territorio  della Russia, le regioni della Crimea orientale, le regioni della Crimea e le regioni della Ucraina orientale, ritornando ai russi. Almeno la Crimea lo ha fatto, e la guerra civile che si sta verificando in Ucraina orientale è anche per questo. Un popolo tradizionale che sta ritornano di nuovo al loro stesso popolo, il popolo della Russia.

Ma c'è stata molta interferenza, molta propaganda che ha dipinto i russi come il nemico. Prendendo in considerazione questo più avanti, ora per la situazione in Siria, l'ironia e il paradosso è che quelli della NATO, attraverso dei portavoce come John Kerry, stanno dicendo che l'unica vera soluzione è quella di portare la pace in questa regione, allora questi stanno facendo l'esatto contrario.

Ci sono prove sufficienti per dimostrare che l'America ha finanziato e formato l'ISIS, lo Stato islamico, questi Jhidadists. Sono stati loro a sostenerli lasciando lì attrezzature, equipaggiamenti militari e sono stati anche, attraverso i loro bombardamenti, ad attaccare non solo obiettivi ISOL, ma altri obiettivi dove sono stati uccisi dei civili. L'ultimo è, naturalmente, il bombardamento dell'ospedale in quella regione, nella regione dell'Iraq.

Queste azioni assicurano la verità della situazione, espongono la verità della situazione, che, mentre si parla di portare la pace nella regione, invece le loro azioni e il sostegno di proprio quelli che hanno etichettato come temuti nemici, sono nella realtà per non solo sostenerli, ma promuoverli.

Ora avete la situazione di Putin che arriva alla situazione della Siria, arrivando a sostenere il legittimo presidente Bashar al-Assad. La maggior parte (della gente) crede che questo sia un despota, un dittatore, un malvagio tiranno. Perché è così? È così perché la propaganda lo ha dipinto come tale, e vi è stata poca discussione su questo, C'è stata poca discussione sul supporto che ribelli moderati hanno ricevuto per opporsi a questo, perché non è all'ordine del giorno che i poteri-che-furono avevano altrimenti.

Il loro ordine del giorno, che è per creare instabilità in quella regione, richiede che Bashar al-Assad sia il nemico, sia il tiranno che deve essere deposto. Questo si ricollega con la fantasia di come i malvagi dittatori sono rovesciati dai giusti, da parte di coloro che desiderano portare la libertà e la democrazia, che tutti i vecchi stratagemmi siano stiracchiati e realizzati qui nella opposizione ad un malvagio dittatore, in modo che la gente possa essere liberata.

Ma il popolo era relativamente libero, in primo luogo. Il loro tenore di vita era molto elevato, hanno avuto la sicurezza, avevano case, avevano degli istituti che li hanno sostenuti, erano felici nel loro paese fino a quando questo piano è stato lanciato per minare alla stabilità, per scollegarlo. Questo non è stato solo un piano per la Siria, ma per l'intera regione, la Libia è il primo paese che è caduto sotto la nuova agenda, creando instabilità in quella regione.

Ciò che è ora il caso con la Libia, ora che Gheddafi è stato rimosso e giustiziato, è un Paese in contese e tumulti, nel totale sconvolgimento. Non è esattamente ciò che è stato promesso dai paesi allineati che hanno partecipato al disastro, anche se indirettamente si potrebbe sostenere, di Gheddafi e del suo regime.

Il piano maggiore si è poi rivolto alla Siria, per rovesciare Bashar al-Assad, per creare una situazione simile in Siria, lasciandola come è avvenuto anche per la Libia. Ma Bashar al-Assad si rifiutò di abdicare ed è andato contro quello che erano i loro piani.

Tanto che gli sforzi degli Stati Uniti e dei suoi alleati dovevano giungere finalmente ad un punto in cui stavano intervenendo, a bombardare la Siria, una nazione che non era e non è in guerra con i paesi della NATO, i paesi Occidentali, ma questi stanno creando l'instabilità in questa regione con il pretesto, e la bandiera della loro cavalleria, ad entrare per aiutare i poveri siriani ed iracheni, ma è così?

Allora avete questo nuovo pezzo che è stato aggiunto, questo pezzo della Russia che entra nel quadro, Putin, a sostenere Assad e fare la differenza. Ironia della sorte, per portare una stabilità di governo è stato più realizzato in un tempo relativamente breve di quanto sia stato realizzato in oltre un anno di bombardamenti della Siria da parte delle nazioni della NATO.

Questo creerebbe, se le forze di Bashar al-Assad fossero state in grado di sedare i ribelli e la ribellione, una situazione stabile in Siria, dove coloro che sono senza casa sarebbero ancora in grado di costruire e ricostruire la propria casa e la propria vita. Coloro che sono fuggiti potrebbero forse anche ritornare, se tale stabilità potesse essere riportato in Siria e quelli che erano e sono i veri nemici da fronteggiare e cacciare.

Questo è ciò che la Russia sta offrendo, ma questa è la antitesi di ciò che l'America e l'Inghilterra ed i paesi della NATO  vogliono raggiungere, perché il loro è un programma a lungo termine, ed è stato molto importante ed è molto importante per loro, creare questa instabilità, disarmonia in quella regione, non solo la Siria, ma l'Iraq, l'Iran e altri paesi del Medio Oriente, anche l'Egitto. Questo è stato ostacolato dalla partecipazione dei russi in questo conflitto, e da tutti i tentativi per sostenere e garantire Assad e il suo governo legittimo.

Questa è una enorme guerra di propaganda e che voi avete la scelta o di ascoltare coloro che stanno affermando che essi sono lì per aiutare i ribelli a spazzare un sovrano illegittimo dal potere, oppure di credere, al contrario, che il sovrano illegittimo Bashar al-Assad sia il legittimo sovrano e che le azioni per sostenerlo ed  assisterlo sono quelle azioni che porteranno di nuovo la stabilità in questa regione.

Ma la cosa più importante che questa Consapevolezza desidera sottolineare: non lasciatevi ingannare dalla propaganda, non fatevi ridurre semplicemente ad una scelta dualistica binaria per l'uno o l'altro. Tenete a che questa regione verrà ripristinata, sostenete che vi arriverà la pace. Non lasciatevi ingannare dalle affermazioni di entrambi i lati, ma sappiate che questo è un punto di contesa molto rilevante nel mondo e guardare attraverso la propaganda, le bugie, gli inganni, forse da entrambe le parti, è l'unico modo per vedere questa situazione in modo chiaro e capire che ci si deve elevare al di sopra di essa.


E che il primo posto per farlo è all'interno del proprio contesto, all'interno della propria interpretazione della realtà e del vedere le cose, non da un livello dualistico binario, una scelta di loro o noi, giusto o sbagliato, ma da un livello più alto in cui questa è una situazione di transizione ai massimi e profondi livelli.

Questo è un altro discorso che questa Consapevolezza farà forse in un'altra occasione, ma per ora è completamente nella risposta a questa domanda.

Grazie Consapevolezza. Posso chiedere "qual è lo scopo della linea di fondo che gli Stati Uniti e la Gran Bretagna e la NATO desiderano? E' la confisca del petrolio, o che cosa sta succedendo qui? Perché è la Siria così desiderabile? "


In primo luogo la Siria non è auspicabile in questo momento come premio, non si tratta di petrolio, questo sarebbe solo un bonus per quelle nazioni che controllano tali nazioni come la Siria o altri paesi produttori di petrolio, come la Libia. Ma non è il motivo per cui è un punto bonus, come già detto.

La vera ragione è creare instabilità in tutto il mondo, ma in particolare creare instabilità in Europa. Questo è raggiunto con le masse popolari, i rifugiati che stanno invadendo l'Europa in questo momento. Questo creerà tensione in quei paesi che ricevono una grande quantità di rifugiati. Questo causerà un conflitto tra gli abitanti dei paesi dove questi rifugiati vengono accolti, così come tra gli stessi rifugiati  contro coloro che li hanno accolti.

Questo aiuterà la situazione lungo la strada, dove il piano è quello di dichiarare la legge marziale in tutto il mondo, paese per paese, e questo è il vero obiettivo dietro la distruzione del Medio Oriente, lo sbilanciamento dell'equilibrio che prima lì c'era ed anche lo stesso in Europa, per rovesciare l'equilibrio che c'è stato per gli ultimi 60-70 anni dalla fine della seconda guerra mondiale.

Grazie, c'è altro su questo?


Questo è sufficiente per ora.

Grazie, apprezzo la risposta. Essa contribuirà a mettere tutto in prospettiva. Grazie Consapevolezza.


Siete i benvenuti.











 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu