L'ordine esecutivo di Trump punta sul Deep State e apre la porta alla piena divulgazione. - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'ordine esecutivo di Trump punta sul Deep State e apre la porta alla piena divulgazione.

Altri
 

L'ordine esecutivo di Trump punta sul Deep State e apre la porta alla piena divulgazione.

Traduzione automatica


SCRITTO DAL DR. MICHAEL SALLA SU27 DICEMBRE 2017. INSERITO IN ATTIVISMO EXOPOLITICO , IN PRIMO PIANO , POLITICA MONDIALE

http://exopolitics.org/trump-executive-order-targets-deep-state-opens-door-to-full-disclosure/

Qualcosa di molto profondo è accaduto negli Stati Uniti il 21 dicembre con il passaggio di "Executive Order Blocking the Property of Persons Involved in Serious Human Rights Abuse and Corruption" del presidente Donald Trump. L' ordine dichiarava uno stato di emergenza nazionale in materia di diritti umani e corruzione e nominava individui e organizzazioni specifici che avrebbero congelato i loro conti bancari e le loro attività, indipendentemente da dove fossero avvenuti gli abusi nel mondo.

Mentre i media mainstream hanno in gran parte ignorato l'ordine esecutivo di Trump, i media alternativi hanno prestato molta attenzione. Molti hanno notato che l'ordine esecutivo è molto più significativo di quello che sembra essere in superficie. Piuttosto che congelare le risorse finanziarie di cittadini stranieri legati alla sfera di influenza russa, come sembra apparire superficialmente, è davvero mirato ai membri del "Deep State" (alias Cabal o Illuminati) che sono stati coinvolti nella tratta di esseri umani , pedofilia e corruzione sistemica in tutto il pianeta.

Il linguaggio dell'Ordine esecutivo è molto aperto in termini di come la corruzione internazionale e le violazioni dei diritti umani minacciano la sicurezza nazionale degli Stati Uniti:

Io, DONALD J. TRUMP, Presidente degli Stati Uniti d'America, ritengo che la prevalenza e la gravità degli abusi e della corruzione dei diritti umani abbiano la loro fonte, in tutto o in parte, al di fuori degli Stati Uniti, come quelli commessi o diretti dalle persone elencate in questo ordine, hanno raggiunto tale scopo e gravità che minacciano la stabilità dei sistemi politici ed economici internazionali ... Gli Stati Uniti cercano di imporre conseguenze tangibili e significative a coloro che commettono gravi abusi sui diritti umani o si impegnano nella corruzione , così come per proteggere il sistema finanziario degli Stati Uniti dagli abusi di queste stesse persone.

Pertanto, stabilisco che gravi violazioni dei diritti umani e corruzione nel mondo costituiscono una minaccia insolita e straordinaria per la sicurezza nazionale, la politica estera e l'economia degli Stati Uniti, e dichiaro con la presente un'emergenza nazionale per far fronte a tale minaccia.

Il suo allegato identifica persone e organizzazioni chiave, molte delle quali sono chiaramente associate alla Russia. L'ordine esecutivo è collegato alla legge globale sulla responsabilità dei diritti umani di Magnitsky che è emersa dall'omicidio di un importante dissidente che espone violazioni dei diritti umani e corruzione in Russia.

Questo collegamento può facilmente portare i lettori a credere erroneamente che l'Ordine esecutivo sia destinato esclusivamente a colpire funzionari russi corrotti, e la corruzione e le violazioni dei diritti umani da parte dei paesi nella sfera di influenza della Russia.

Tuttavia, come sottolineato da una serie di fonti mediatiche alternative, l'ordine esecutivo di Trump va ben oltre la sfera di influenza russa. Si sta davvero prendendo di mira il Deep State, e adempiendo alla sua campagna del 2016 si impegna a "bonificare la palude".

Ad esempio, Jim Stone, un giornalista freelance, scrive :

L'ordine esecutivo è presentato come un'emergenza nazionale in primo piano, proprio all'inizio. Dapprima si legge che sta cercando gli stranieri che vengono nominati direttamente in un allegato alla fine. Questo non è quello che è. La prima parte dell'ordine cementa solo la seconda parte dell'ordine, per impedire ai criminali americani di fuggire all'estero e essere sostenuti da stranieri.

Per riassumere:

Nessun accusatore di palude può accettare l'aiuto di un altro ospite di palude in fuga ... I trafficanti di bambini e altre violazioni dei diritti umani sono coperti, il furto e l'uso improprio dei fondi governativi è coperto, tutti gli articoli sono coperti per stranieri e cittadini statunitensi, tutti gli stranieri che hanno beni Negli Stati Uniti che hanno fatto qualcosa contro gli Stati Uniti allo scopo di sostenere la palude americana avranno i beni sequestrati, chiunque in violazione di qualcosa in questo ordine esecutivo avrà i loro beni sequestrati ....

Un informatore anonimo che usa lo pseudonimo di MegaAnon dice che l'Ordine esecutivo ha portato molti membri potenti del Deep State a svegliarsi senza risorse finanziarie.

Indovina un po? I finanziari della Palude si fermarono mentre dormivano tutti la notte scorsa, voi tutti.
Sarà una pausa di Natale per loro ... sono stati tutti rotti prima dell'alba ...

Questo copre bambini / umani, droghe, armi / pistole, armi di distruzione di massa / prodotti chimici / uranio, organi, ecc.
Ora se vuoi sapere chi nella nostra palude si è svegliato con conti congelati, fondazioni, "organizzazioni benefiche", attività collaterali e organizzazioni LLC, ecc. Scava nella lista degli allegati ...

L'ordine esecutivo e il linguaggio che usa veramente segnano un evento epocale. Molto semplicemente, segna un trasferimento di potere politico dallo Stato Profondo alle forze armate statunitensi in termini di chi ha realmente il controllo della Repubblica degli Stati Uniti.

Non è un segreto che Donald Trump si sia circondato di alti ufficiali militari che condividono il suo desiderio di "bonificare la palude". Il suo capo di stato maggiore, John Kelly, è un generale USMC a quattro stelle in pensione; il suo Segretario alla Difesa, James Mattis, è anche un generale USMC a quattro stelle in pensione; il suo consigliere per la sicurezza nazionale, James McMaster, è un generale dell'esercito americano a tre stelle in servizio attivo; il suo capo della National Security Agency, Mike Rogers, è un ammiraglio della marina a quattro stelle attivo; il capo dei servizi segreti, Randolph Alles è un generale marino in pensione a due stelle; E la lista continua.

Il ruolo dell'ammiraglio Mike Rogers è particolarmente significativo da quando ha rotto i ranghi con la comunità dei servizi segreti degli Stati Uniti alla fine del 2016 per mettere in guardia Trump su uno sforzo da Stato profondo per minare e persino impedire che salisse al potere spiando la sua squadra di transizione. Mentre Trump era presidente eletto, Rogers si recò a Trump Tower il 17 novembre 2016 per avvertirlo dei piani Deep State.

Il giorno successivo, il Washington Post ha riferito su una raccomandazione della Intelligence Community e del Pentagono nell'ottobre 2016 di licenziare Rogers. Il direttore del National Intelligence del presidente Obama, James Clapper, e il segretario alla Difesa, Ashton Carter, sarebbero stati insoddisfatti delle prestazioni di Rogers, inclusa la sua visita a Trump:

In una mossa apparentemente senza precedenti per un ufficiale militare, Rogers, senza avvisare i superiori, si è recato a New York per incontrarsi con Trump giovedì alla Trump Tower . Ciò ha causato costernazione ai livelli più alti dell'amministrazione, secondo i funzionari, che hanno parlato sulla condizione di anonimato per discutere questioni interne del personale.

Il regista della CIA John Brennon è stato un attore chiave nello sforzo di rimuovere Rogers, come illustrato dalla storia del Washington Post, che è la tradizionale fonte di notizie ufficiale che promuove gli interessi della CIA. A suo merito, il presidente Obama non ha agito contro Rogers.

Ora più di un anno dopo queste manovre sul backstage, Rogers rimane al timone dell'NSA monitorando da vicino le attività globali del Deep State e consigliando Trump e il suo team di sicurezza nazionale.

Ciò è stato particolarmente significativo quando si è trattato della Central Intelligence Agency, che è stata a lungo l'istituzione chiave degli Stati Uniti nel finanziamento e nell'esecuzione della volontà dello Stato profondo.

In particolare, le divisioni Clandestine Services and Counterintelligence della CIA furono determinanti nella creazione di un "black budget" non ufficiale per finanziare progetti e operazioni altamente classificate sin dalla creazione della CIA nel 1947.

Questi due rami della CIA sono stati a lungo gli esecutori segreti di Deep State come meglio illustrato nell'assassinio Kennedy. James Jesus Angleton, capo dell'ufficio di controspionaggio della CIA, ha avuto un ruolo diretto , mentre Richard Helms (vicedirettore dei piani) ha fornito supporto segreto per l'operazione.

L'elevazione di Trump dell'ex membro del Congresso, Mike Pompeo, a diventare direttore della CIA, aveva lo scopo di portare la CIA sotto l'autorità presidenziale diretta. Pompeo, tuttavia, fu effettivamente escluso dall'esercitare qualsiasi potere reale sulle operazioni segrete della CIA. Fu l'approccio più equilibrato di Pompeo alle relazioni USA-Russia che gli valse l' ostilità dei gruppi oscuri della CIA.

La situazione è cambiata radicalmente sabato 18 novembre, quando un certo numero di elicotteri dell'USMC hanno sorvolato il quartier generale della CIA a Langley, in Virginia. Un ex agente dell'FBI, Hal Turner, ha confermato attraverso credibili fonti che gli elicotteri hanno "ronzato" il quartier generale della CIA per circa 30 minuti.

L'intento era chiaro, l'USMC stava minacciando la divisione dei servizi clandestini della CIA per entrare a far parte dell'amministrazione Trump o altro. Non è la prima volta che la CIA viene intimidita da un presidente degli Stati Uniti che minaccia di scatenare l'esercito USA contro di esso.

Nel 1958, il presidente Eisenhower minacciò le strutture dell'Area 51 della CIA in Nevada con l'invasione della prima armata americana di stanza nel Colorado, se la CIA non avesse divulgato completamente tutti i suoi programmi classificati lì. In un'intervista video del maggio 2013, un ex agente della CIA ha rivelato ciò che aveva sentito Eisenhower dire al suo capo di inoltrare al misterioso comitato MJ-12 responsabile della struttura Area 51, per il quale la CIA forniva sicurezza operativa.

Il segno più chiaro che la CIA è ora saldamente sotto il controllo di Trump è il presidente Putin che ringrazia il presidente Trump e Pompeo per aver contrastato un attacco terroristico pianificato contro una prominente cattedrale di San Pietroburgo. Un comunicato stampa del Cremlino del 17 dicembre ha dichiarato :

Vladimir Putin ha ringraziato Donald Trump per le informazioni trasmesse dalla Central Intelligence Agency (CIA) degli Stati Uniti, che ha aiutato a trattenere i terroristi che complottavano per far esplodere la cattedrale di Kazan a San Pietroburgo e in altri luoghi pubblici della città. Le informazioni ricevute dalla CIA sono state sufficienti per localizzare e detenere i criminali.

Il presidente russo ha chiesto al presidente degli Stati Uniti di esprimere il suo apprezzamento al direttore della Central Intelligence Agency e agli agenti dei servizi segreti statunitensi che hanno ricevuto queste informazioni.

Non ha precedenti per un capo di stato russo ringraziare pubblicamente la CIA. Il messaggio di fondo era chiaro, la CIA era ora sotto il controllo di White Hats nel sistema di sicurezza nazionale degli Stati Uniti e Putin era molto grato.

Ciò a cui stiamo assistendo con l'Executive Order del 21 dicembre di Trump è l'atto finale di un piano ben congegnato per mettere in secondo piano il Deep State, "drenare la palude" e ripristinare l'autorità presidenziale diretta sul sistema di sicurezza nazionale degli Stati Uniti. In effetti, stiamo assistendo a un trasferimento del potere reale dallo Stato Profondo alle forze armate statunitensi tramite Donald Trump come Comandante in Capo.

Ciò che è particolarmente degno di nota nell'Ordine esecutivo è che questo trasferimento di potere viene fatto silenziosamente dietro le quinte con poca attenzione generale. Le figure chiave nel Deep State stanno trovando le loro risorse finanziarie globali congelate e sono state segretamente detenute tramite accuse sigillate che ora hanno un impatto mondiale a causa dell'ordine esecutivo di Trump.

Alla fine di novembre, c'erano oltre quattromila accuse federali sigillate tracciate da giornalisti di notizie alternative come Hal Turner. Molti di questi sono stati applicati dal personale del Comando delle operazioni speciali che sta girando intorno al pianeta per arrestare le figure chiave dello Stato Profondo.

Tutto ciò porta alla domanda: che cosa significa tutto questo per una soppressione della verità di sette decenni sulla vita e la tecnologia extraterrestre, sull'esistenza di una colonia tedesca separatista in Antartide e sull'esistenza di più programmi spaziali segreti?

Il modo in cui l'ordine esecutivo è stato creato per un obiettivo specifico, e viene applicato silenziosamente, è che le forze armate statunitensi vogliono mantenere gran parte di ciò che accade al di fuori del radar pubblico. La ragione principale per farlo è chiaramente quella di ridurre al minimo l'interruzione del sistema politico americano mentre avviene il trasferimento del potere.

Una volta completato il processo di trasferimento, possiamo aspettarci che alcune delle accuse sigillate vengano rivelate pubblicamente, e Trump dichiara pubblicamente la vittoria nel suo tentativo di "bonificare la palude". Possiamo aspettarci un sacco di pensionamenti inaspettati da parte di individui accusati che stanno attualmente facendo patteggiamenti per sfuggire alla reclusione. Le persone coinvolte negli abusi dei diritti umani più eclatanti, come la tratta di bambini, saranno molto probabilmente esposte pubblicamente e provate.

Man mano che il trasferimento del processo di potere avanza, possiamo aspettarci che venga divulgata più della verità sui programmi spaziali segreti, sull'Antartide e sulla vita extraterrestre. Sulla base di come le forze armate statunitensi hanno a che fare con le figure chiave del Deep State, si può prevedere che la divulgazione avverrà in modo graduale che non interrompa il tessuto sociale degli Stati Uniti e la stabilità della comunità globale.

La divulgazione è inevitabile, ma con l'esercito americano che ora è sempre più responsabile della fine americana del processo, è probabile che la divulgazione avvenga in una serie di passaggi graduali che culminano in vasti cambiamenti in tutto il pianeta come tecnologie avanzate che implicano energia a punto zero, la propulsione antigravitazionale e la guarigione olografica sono rilasciate strategicamente.

Mentre la rimozione del Deep State e la sua corrosiva influenza globale attraverso violazioni dei diritti umani e corruzione è uno sviluppo positivo, l'enorme influenza dietro le quinte delle forze armate statunitensi nell'amministrazione Trump è motivo di preoccupazione a lungo termine. Prevedibilmente, le rivelazioni che si verificheranno per tutto il resto dell'amministrazione Trump promuoveranno gli interessi di sicurezza nazionale degli Stati Uniti ampiamente definiti attraverso una mentalità militare.

Il più grande lamento del presidente Eisenhower sul modo in cui venivano gestiti i progetti classificati che coinvolgono tecnologie avanzate negli Stati Uniti era che l'eccessiva segretezza tagliava fuori le persone migliori dal processo decisionale. Solo la completa rivelazione impedirà che un problema simile si verifichi in futuro quando emergerà un nuovo Stato profondo, uno dominato da interessi militari, con il controllo sulle tecnologie avanzate, che utilizza per dominare il resto dell'umanità.

La completa rivelazione è essenziale per l'umanità che passa da un pianeta insulare dominato da sindacati criminali o da una mentalità militare, in una società planetaria pacifica più informata, degna di diventare membro a pieno titolo di una comunità galattica.

© Michael E. Salla, Ph.D. Avviso sul copyright

##################################àà

WRITTEN BY DR MICHAEL SALLA ON DECEMBER 27, 2017. POSTED IN EXOPOLITICS ACTIVISM, FEATURED, WORLD POLITICS

Something very profound happened in the U.S. on December 21 with the passage of President Donald Trump’s “Executive Order Blocking the Property of Persons Involved in Serious Human Rights Abuse or Corruption”.  The order declared a state of national emergency concerning human rights and corruption, and named specific individuals and organizations that would have their bank accounts and assets frozen regardless of where in the world the abuses had occurred.

While the mainstream media has largely ignored Trump’s Executive Order, the alternative media has been paying close attention. Many have noted the Executive Order is far more significant than what it appears to be on the surface. Rather than just freezing the financial resources of foreign citizens linked to the Russian sphere of influence, as it superficially appears to do, it is really targeted at members of the “Deep State” (aka Cabal or Illuminati)  that have been involved in human trafficking, pedophilia and systemic corruption all over the planet.

The language of the Executive Order is very open ended in terms of how international corruption and human rights abuses threaten US national security:

I, DONALD J. TRUMP, President of the United States of America, find that the prevalence and severity of human rights abuse and corruption that have their source, in whole or in substantial part, outside the United States, such as those committed or directed by persons listed in the Annex to this order, have reached such scope and gravity that they threaten the stability of international political and economic systems…The United States seeks to impose tangible and significant consequences on those who commit serious human rights abuse or engage in corruption, as well as to protect the financial system of the United States from abuse by these same persons.

I therefore determine that serious human rights abuse and corruption around the world constitute an unusual and extraordinary threat to the national security, foreign policy, and economy of the United States, and I hereby declare a national emergency to deal with that threat.

Its annex identifies key individuals and organizations, several of whom are clearly associated with Russia. The Executive Order is linked to the Global Magnitsky Human Rights Accountability Act that emerged from the murder of a prominent dissident exposing human rights abuses and corruption in Russia.

This linkage can easily lead readers into falsely believing that the Executive Order is solely intended to target corrupt Russian officials, and corruption and human rights abuses by countries in Russia’s sphere of influence.

Yet, as a number of alternative media sources point out, Trump’s Executive Order goes well beyond the Russian sphere of influence. It is really targeting the Deep State, and fulfilling his 2016 campaign pledge to “drain the swamp” .

For example, Jim Stone, a freelance journalist, writes:

The executive order is presented as a national emergency up front, right in the beginning. At first it reads like he’s going after foreigners which are named directly in an annex at the end. That’s not what this is. The first part of the order only cements the second part of the order, to prevent American criminals from running away to foreign countries and being supported by foreigners.

To sum this up:

No swamp critter can accept help from another swamp critter in getting away … Child traffickers and other human rights abuses are covered, the stealing of and misuse of government funds is covered, all items are covered for foreigners and U.S. citizens, any foreigners who have assets in the U.S. that have done anything against the U.S. for the purpose of supporting the American swamp will have those assets seized, anyone in violation of anything in this executive order will have their assets seized… .

An anonymous whistleblower using the pseudonym MegaAnon says that the Executive Order has led to many powerful members of the Deep State waking up with no financial resources.

Guess what? The Swamp’s financials FROZE OVER while they all slept last night, y’all.
It’s gonna be a LOOOOOONG Christmas break for them… they were all broke before sunrise …

This covers kids/humans, drugs, arms/guns, WMD’s/chemicals/Uranium, organs, etc.
Now if you want to know who in our swamp woke up with frozen accounts, foundations, “charities”, side businesses and shell orgs/LLC’s, etc. dig into the annex list…

The Executive Order and the language it uses really does mark a momentous event. Quite simply, it marks a transfer of political power from the Deep State to the U.S. military in terms of who is really in control of the U.S. Republic.

It’s no secret that Donald Trump has surrounded himself with senior military officers who share his desire to “drain the swamp”. His Chief of Staff, John Kelly, is a retired four star USMC general; his Secretary of Defense, James Mattis, is also a retired four star USMC general; his National Security Advisor, James McMaster, is an active duty three star US Army general; his head of the National Security Agency, Mike Rogers, is an active duty four star Navy Admiral; the head of the Secret Service, Randolph Alles is a retired two star Marine General; and the list goes on.

The role of Admiral Mike Rogers is particularly significant since he broke ranks with the US intelligence community back in late 2016 to warn Trump about a Deep State effort to undermine and even prevent him from coming into power by spying on his transition team. While Trump was President-elect, Rogers traveled to Trump Tower on November 17, 2016 to warn him of the Deep State plans.

The next day, the Washington Post reported on a recommendation by the Intelligence Community and Pentagon in October 2016 to sack Rogers. President Obama’s Director of National Intelligence, James Clapper, and the Secretary of Defense, Ashton Carter, reportedly were dissatisfied with Rogers performance, including his visit to Trump:

In a move apparently unprecedented for a military officer, Rogers, without notifying superiors, traveled to New York to meet with Trump on Thursday at Trump Tower. That caused consternation at senior levels of the administration, according to the officials, who spoke on the condition of anonymity to discuss internal personnel matters.

CIA Director John Brennon was a key player in the effort to remove Rogers as illustrated by the Washington Post story which is the traditional official news outlet promoting CIA interests. To his credit, President Obama did not take action against Rogers.

Now more than a year after these back stage maneuverings, Rogers remains at the helm of the NSA closely monitoring the global activities of the Deep State and advising Trump and his National Security team.

This has been especially significant when it came to the Central Intelligence Agency which has long been the key U.S. institution in funding and enforcing the will of the Deep State.

In particular, the CIA’s Clandestine Services and Counterintelligence divisions were instrumental in creating an unofficial “black budget” for funding highly classified projects and operations ever since the CIA’s creation in 1947.

These two branches of the CIA have long been the secret enforcers of Deep State as best illustrated in the Kennedy Assassination. James Jesus Angleton, chief of the CIA’s Counterintelligence office, played a direct role, while Richard Helms (Deputy Director of Plans) provided covert support for the operation.

Trump’s elevation of former congressman, Mike Pompeo, to become CIA Director was intended to bring the CIA under direct Presidential authority. Pompeo was, however, effectively sidelined from exercizing any real power over the CIA’s covert operations. It was Pompeo’s more balanced approach to US-Russia relations that earned him the enmity of shadowy CIA groups.

The situation dramatically changed on Saturday November 18, when a number of USMC helicopters flew over the CIA’s Headquarters in Langley, Virginia. A former FBI agent, Hal Turner confirmed through credible sources that the helicopters had “buzzed” the CIA HQ for roughly 30 minutes.

The intent was clear, the USMC was threatening the CIA’s clandestine services division to get on board with the Trump administration or else. This is not the first time that the CIA has been intimidated by a US President threatening to unleash the US military against it.

In 1958, President Eisenhower threatened the CIA’s Area 51 facilities in Nevada with invasion by the US First Army stationed at Colorado if the CIA did not fully disclose all its classified programs there. In a May 2013 video interview, a former CIA operative revealed what he heard Eisenhower tell his boss to relay to the mysterious MJ-12 Committee in charge of the Area 51 facility, for which the CIA provided operational security.

The clearest sign that the CIA is now firmly under Trump’s control is President Putin thanking President Trump and Pompeo for thwarting a planned terrorist attack against a prominent St Petersberg cathedral. A December 17 Kremlin Press Release stated:

Vladimir Putin thanked Donald Trump for the information passed on by the United States’ Central Intelligence Agency (CIA) that helped detain the terrorists who plotted to set off explosions at Kazan Cathedral in St Petersburg and other public places in the city. The information received from the CIA was enough to locate and detain the criminals.

The Russian President asked the US President to convey his appreciation to the Central Intelligence Agency director and the operatives of US intelligence services who received this information.

It is unprecedented for a Russian Head of State to publicly thank the CIA. The underlying message was clear, the CIA was now under the control of White Hats in the U.S. national security system and Putin was very grateful.

What we are witnessing with Trump’s December 21 Executive Order is the final act of a well thought out plan to sideline the Deep State, “drain the swamp” , and reinstate direct Presidential authority over the U.S. national security system. Effectively, we are witnessing a handover of real power from the Deep State to the U.S. military via Donald Trump as Commander in Chief.

What is particularly noteworthy in the Executive Order is that this transfer of power is being done quietly behind the scenes with little mainstream attention. Key figures in the Deep State are finding their global financial resources frozen, and are being secretly detained via sealed indictments that now have worldwide impact due to Trump’s Executive Order.

By late November, there were over four thousand sealed federal indictments being tracked by alternative news journalists such as Hal Turner. Many of these are being enforced by Special Operations Command personnel that are going around the planet arresting key Deep State figures.

All this leads to the question, what does all this mean for a seven decades-long suppression of the truth regarding extraterrestrial life and technology, the existence of a breakaway German colony in Antarctica, and the existence of multiple secret space programs?

The way in which the Executive Order has been crafted for a specific target, and quietly enforced is that the U.S. military is wanting to keep much of what is occurring off the public radar. The primary reason for doing so is clearly to minimize disruption to the U.S. political system while the transfer of power takes place.

Once the transfer process is complete, we can expect some of the sealed indictments being publicly revealed, and Trump publicly declaring victory in his effort to “drain the swamp”. We can expect a lot of unexpected retirements by indicted individuals who are currently making plea deals to escape imprisonment. Individuals involved in the most egregious human rights abuses such as child trafficking, will very likely be publicly exposed and tried.

As the transfer of power process moves forward, we can expect that more of the truth about secret space programs, Antarctica and extraterrestrial life will be disclosed. Based on how the U.S. military is dealing with key figures from the Deep State, it can be predicted that disclosure will take place in a gradual manner that does not disrupt the social fabric of US and stability of the global community.

Disclosure is inevitable, but with the U.S. military now increasingly in charge of the American end of the process, disclosure is likely to happen in a series of gradual steps that culminate in sweeping changes all across the planet as advanced technologies involving zero-point energy, antigravity propulsion and holographic healing are strategically released.

While removal of the Deep State and its corrosive global influence through human rights abuses and corruption is a welcome development, the outsized behind-the-scenes influence of the U.S. military in the Trump administration is a cause for concern in the long term. Predictably, disclosures that will occur throughout the remainder of the Trump administration will promote US national security interests largely defined through a military mindset.

President Eisenhower’s greatest lament over the way classified projects involving advanced technologies were being managed in the U.S. was that excessive secrecy cut out the best people from the decision making process. Only full disclosure will prevent a similar problem from arising in the future where a new Deep State emerges, one dominated by military interests, with control over advanced technologies, which it uses to dominate the rest of humanity.

Full disclosure is essential for humanity transitioning from an insular planet dominated either by criminal syndicates or a military mindset, into to a more informed peaceful planetary society worthy of becoming a full member of a galactic community.

© Michael E. Salla, Ph.D. Copyright Notice






 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu