L'Unità, che è Tutto ciò che esiste. - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Unità, che è Tutto ciò che esiste.

Sananda, Esu,Kathryn
 

L'Unità, che è Tutto ciò che esiste.


https://johnsmallman2.files.wordpress.com/2016/10/2016-10-14-jesus-audio-blog-for-friday-october-14th.mp3


Blog Gesù audio per Venerdì 14 Ottobre

(traduzione Lina Capettini – www.lanuovaumanita.net )

L'Unità, che è Tutto ciò che esiste, sta affiorando nella coscienza quotidiana di milioni di esseri umani  mentre il processo di risveglio si intensifica e accelera. Per molti è sia edificante che inquietante, perché è una totalmente nuova e inaspettata esperienza e non hanno alcun contesto concettuale in cui inserirla. E, naturalmente, molti non hanno nessuno con cui poterne discutere. O almeno essi così pensano che sia. Ma, perché in realtà sta accadendo a così tante persone ora? Se avessero scelto di parlarne avrebbero trovato anche molti altri che desideravano incontrare qualcuno con cui poter affrontare queste nuove esperienze.

Scegliete di parlare di questo con gli sconosciuti; sarete piacevolmente sorpresi delle risposte incoraggianti che riceverete.

Tutta l'umanità è coinvolta e quindi ogni essere umano è una parte essenziale del processo di risveglio, ovviamente! Parlatene, e fate nuove amicizie con le quali sarà possibile condividere le esperienze collettive e intensificare ulteriormente il processo. È per questo che vi siete incarnati a questo punto della meravigliosa evoluzione spirituale dell'umanità. Il piano divino è in programma, naturalmente, e ogni singolo essere umano fa parte di esso, perché è il piano divino per l'umanità. Nessuno è lasciato fuori o escluso. Tuttavia, poiché la costruzione dell'illusione è stata così abilmente stabilita, il vostro senso individuale di separazione è profondamente radicato e vi incoraggia a pensare e credere che siete completamente diversi da tutti gli altri esseri umani.

In un certo senso naturalmente lo siete, perché ognuno di voi ha il proprio percorso perfettamente su misura da seguire, e il proprio potenziale creativo da sviluppare. Tuttavia,  siete anche in unità uno con l'altro, e quel senso di essere diversi alimenta solo le vostre paure, perché tutti volete "appartenere", e se ritenete di essere diversi, separati, allora è impossibile “appartenere”. Vi unite a gruppi di persone che la pensano come voi per avere un senso significativo di identità, ma non funziona, perché il senso di fondo di essere diversi resta. E potete vedere molto chiaramente che i corpi sono separati gli uni dagli altri. Ma a livello quantistico, da cui vengono prodotti tutti gli aspetti della illusione, i vostri fisici hanno capito che non c'è davvero alcuna separazione, assolutamente tutto è interconnesso ai livelli più profondi della forma.

Così, non siete mai soli. Essere soli è impossibile perché siete sempre uno con Dio e per mezzo di Lui con tutto il creato. Quando vi sentite soli, abbandonati, spaventati, andate dentro a quell'altare individuale che ognuno di voi possiede sul quale la Fiamma dell'Amore Divino per voi arde eternamente, e vuole aprirvi a sentire questo Amore che vi abbraccia. E' sempre con voi perché voi siete eternamente Uno con Dio, assolutamente inseparabili da Lui, e Dio attende il vostro invito con pazienza infinita perché vi ama come solo Lui può, infinitamente ed eternamente.

L'Amore è la vostra natura, è quello che siete, c'è solo l'Amore, che è senza limiti, senza argini o confini di alcun tipo, e voi siete tenuti eternamente e amorevolmente all'interno del suo abbraccio divino. Il libero arbitrio vi consente di negare e ignorare la Realtà per tutto il tempo che scegliete di farlo, perché l'Amore mai forza o impone, attende sempre il vostro invito e poi risponde a tale invito immediatamente e con la massima gioia.

Parte del motivo per cui vi sembra di essere incapaci di sentire l'amore di Dio per voi è a causa delle vostre convinzioni umane radicate: “io sono indegno, io sono un cattivo peccatore, io sono così insignificante che Dio non si accorgerebbe mai nemmeno di me, io sono solo un corpo fisico in una realtà fisica al di fuori del quale non vi è altro che l'oscurità e la morte”. Nessuna di queste credenze ha alcuna validità. Voi, tutti e ciascuno di voi, (anche i vostri peggiori nemici) siete creazioni divine infinitamente amate da Dio. Il pensiero dei nemici è un concetto sviluppato nell'ambito dell’illusione e non ha senso. Perché c'è solo l'Unità; poi l’avere nemici è essere un nemico di voi stessi, e questo concetto è senza dubbio totalmente insensato.

Comunque, queste credenze radicate vi portano ad erigere barriere emotive e psicologiche come difese contro il dolore del rifiuto che prevedete di avere, e quindi bloccate o chiudete fuori l'Amore infinito che vi circonda e vi avvolge in ogni momento della vostra esistenza eterna. L’Amore è Vita! E voi cercate di respingerlo con la paura e il rifiuto. Quando troverete il coraggio di aprirvi all’Amore e di lasciarlo fluire, lo sentirete. In verità non c'è nulla da temere, apritevi a me, a Madre Maria, al vostro Santo preferito o Angelo, o Dio stesso, la Fonte di tutta l'esistenza, e deliziatevi nella gioia intensa che vi riempirà quando lo farete.

Ripeto, c'è solo Amore, non c'è nient'altro, e tutte le vostre paure e ansie sono prive di fondamento. Sì, naturalmente i vostri corpi possono soffrire il dolore della malattia o dell’infortunio, ma voi non siete i vostri corpi, essi sono solo i veicoli della limitazione che voi, come membri del collettivo umano, avete ideato e portato avanti in modo da poter entrare in loro e fare l'esperienza dell’estrema limitazione. Scegliete di disfarvi di tali limiti e salite nel campo infinito dell’Amore che è la vostra vera ed eterna natura. Quando lo farete, l'importanza dei vostri corpi si ridurrà, e troverete che potrete avere un senso di squisita gioia che va al di là di ogni sensazione corporea. E questo infonderà in voi un enorme senso di libertà, perché finalmente saprete che tutto quello che siete è Dio che esprime se stesso attraverso la vostra forma unica e creativa, fino a quando deciderete di lasciarla e tornare all'Unità.

Non c'è uno tra voi che non scelga il momento della transizione, il momento in cui lascia il proprio corpo per tornare ai regni spirituali. E quando lo farete, vi renderete conto che eravate stati incarnati solo per un istante, che l'esperienza di una lunga e forse dolorosa vita umana faceva parte dell'illusione, faceva parte del gioco che avevate scelto di fare e che poi avete scelto di portare a conclusione.

La vostra casa celeste attende pazientemente la vostra decisione di tornare allo stato di gloria in cui siete stati creati. E, al momento opportuno, il momento che avete scelto prima di incarnarvi, farete questa scelta e prenderete questa decisione, e vi troverete di nuovo in Unione pacifica e gioiosa con la Sorgente.

Vostro fratello amorevole, Gesù.







 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu