La vita non è destinata ad essere cupa. - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

La vita non è destinata ad essere cupa.

Padre/Madre e Entità Superiori
 


La vita non è destinata ad essere cupa.

Heavenletter: http://www.heavenletters.org/time-and-fear-are-partners.html

(traduzione Ben Boux  www.lanuovaumanita.net)

Dio ha detto:
Ciao, amati del mio cuore. La vita non è destinata a essere cupa. Non c'è bisogno di prendere la vita così seriamente. Da dove è venuta questa idea?

Un giorno è solo un giorno. Un giorno non è una vita. Anche quando avete un acro da arare, un acro non dura per sempre. Indipendentemente da ciò, il tempo non è reale. Il tempo è un elemento del gioco.

Se non ci fosse il tempo, ci sarebbe paura? Quando c'è paura, il tempo è davvero uno spreco, e la paura non serve in ogni caso.

La gioia e la felicità servono. L'amore per la vita serve. La paura non è nel vostro interesse, alla lunga. La paura non vale l'ora del giorno.

Servite Me piuttosto che aver paura. Servite la pace. Servite una buona novella.

Non sottomettetevi alla paura. Quando il tempo non esiste, per prima cosa, la paura è una chiara perdita di tempo. In qualsiasi modo voi lo consideriate, la paura è un incarico da sciocchi.

La pace è reale. Il silenzio è vero. Quando tutto è detto e fatto, l'amore si prende il dolce.

La paura si compiace. Carissimi, non prendete nemmeno un sorso di paura. In verità, potete atterrare solo con Me, e con Me è dove volete essere. La paura è guai. Con Me, la paura non ci entra. Con Me, la paura è uno piccolo pezzente. Con Me, la paura non è ammessa. La paura è un motore che non funziona.

Dove sono Io, non c'è nemmeno il concetto di paura. La paura troppo spesso va via con un modello di se stessa. La paura è un lapsus. Abbandonate la paura. La paura è una nullità. La paura non è altro che fumo.

Senza tempo, non potreste mai tremare. La paura è uno scherzo di cui volete ridere. La paura è un errore.

Abbiate ripensamenti sulla paura. La paura sembra una minaccia, ma la paura è davvero solo un'ipotesi.

Abbandonate la paura. Non ne avete bisogno.

La paura può portarvi alla distrazione. La paura vi fa venire voglia di nascondervi in un armadio. La paura è una cosa selvaggia.

Vi dico di abbandonare la paura quando non c'è davvero nulla da mollare. Non è possibile rinunciare a qualcosa che non è mai esistita, in primo luogo.

La paura è come una dipendenza, non è vero? La paura è una vera e propria distrazione. Siate il vostro cuore fermo. Non c'è nessuno spauracchio.

Andate oltre l'idea di praticare la paura. Non avete bisogno di questa pratica. Non avete bisogno di alcun concetto di paura. Chi vi ha mai detto di suscitare paura? Chi vi ha mai detto di saltellare qua e là? Chi vi ha convinti a prendere la paura al valore nominale? Chiunque vi abbia rinchiusi in una gabbia con una tigre fantasma chiamata paura? Quando abbastanza è abbastanza paura? Davvero, c'è abbastanza da bandire, con la paura.

Non inseguite più la paura. Finite la sporca paura. Fattela finita. La paura non è lì perché ne fuggiate.

Vi dico che la paura è una voce e nient'altro. La paura ha una grande reputazione, ma la pace è lodata.

La paura è solo un trucco che considerate al massimo. Non ha senso avere paura di lasciar andare via una falsa immagine. Certo, non mettete immagini false davanti a Me.

In verità, siete sicuri. Tuttavia, avete venduto il vostro cuore al pericolo. Il mondo è stato convinto del pericolo e quindi della paura. Torniamo ad amare. Guardate il volto dell'amore. Credete nella verità. Credete in Me. Credete in ciò che dico e credete nel vostro Sé. Ho fiducia in voi. Siete un mazzo di fiori che do a Me stesso. Quando ci teniamo per mano, può accadere solo la magnificenza. Vi dò i giusti beni. Siamo una presenza abbracciata nell'amore. Date all'amore la possibilità di trionfare sulla paura ogni giorno.

Link permanente a questa Heavenletter: http://www.heavenletters.org/time-and-fear-are-partners.html - Grazie per averlo incluso pubblicando questa Heavenletter altrove.






 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu