Messaggio di P'taah, febbraio 2018 – La Morte e i Fantasmi. - La nuova umanità

Vai ai contenuti

Menu principale:

Messaggio di P'taah, febbraio 2018 – La Morte e i Fantasmi.

Padre/Madre e Entità Superiori
 

Messaggio di P'taah, febbraio 2018 – La Morte e i Fantasmi.

http://www.ptaah.com/faq.html

(traduzione Ben Boux  www.lanuovaumanita.net)

Q1: P'taah, ho perso di recente qualcuno che ho amato molto sino alla morte, quindi devo affrontare questa nuova avventura.

P'taah: In effetti, la morte è certamente una nuova avventura. Bene, non del tutto una novità. È stata da lungo attorno all'umanità. Tuttavia, poiché ciò che si trova oltre il velo è inconoscibile, spesso diventa temibile. Può essere paragonato alla nascita, dove il viaggio alla vita dall'utero, attraverso il passaggio oscuro, verso la luce può essere spaventoso sia per il bambino che per la madre, sia per tutte le altre persone che sono coinvolte emotivamente con la nascita.

Allo stesso modo, poiché la morte è inconoscibile, può diventare spaventosa da contemplare. Per molti, naturalmente, a causa delle circostanze della fisicità, la morte può essere desiderabile. Con ciò intendiamo per coloro che sono stati in un grande dolore o per coloro che sono molto vecchi ed infermi e in effetti non hanno qualità della vita, secondo i loro termini.

Quindi, come abbiamo detto molte volte, cercare di descrivere la vita dopo la vita è come cercare di descrivere un feto nella vita nell'utero a dopo la nascita. E poiché è inconoscibile, diventa una cosa spaventosa. E a ciò si aggiungono i costrutti-idea, le strutture di credenza, attorno alla vita dopo la morte. Quelli includono le idee del paradiso e dell'inferno, le idee di un limbo, l'idea di separazione, di perdita - tutto ciò crea un costrutto di idee che influenza la coscienza di massa.

Anche se intellettualmente potete riconoscere una verità più grande di queste idee basate sulla paura, emotivamente spesso la paura emerge a causa di queste convinzioni profonde nella coscienza di massa o anche di ciò che avete imparato da bambini sul paradiso e l'inferno in termini di punizione per i misfatti, ecc.

D1: Quanto è valida l'idea di ciò che chiameremmo "fantasmi" ?.

P'taah: In un certo senso, si può dire che l'idea di "fantasma" è valida quando è stato lasciato un ricordo energetico o "memoria" o "impronta". I fantasmi possono essere paragonati ad un'eco, un'impronta, se volete, di ciò che è stato un evento passato o dove c'è stato un trauma o una grande esplosione emotiva. Quindi è certamente valido, questo costrutto di idee chiamato "fantasma", anche se molte delle vostre idee su cosa siano i fantasmi non sono molto realistiche, diremmo.

Inoltre, naturalmente, solo perché qualcuno è morto non significa che non possa essere in comunicazione con coloro che sono ancora in questo regno in molti e vari modi. Se c'è il desiderio da entrambe le parti di mantenere una comunicazione per un motivo o per un altro, in un certo senso chi è passato oltre questo regno può essere chiamato a venirne via dove c'è quel desiderio.

D1: Quindi l'idea che qualcuno che è stato, per esempio, assassinato, si aggiri in quella zona e crei il caos è più probabile che sia qualcosa che sarebbe nella finzione piuttosto che nella vita reale? Bene, qualunque sia la 'vita reale'.

P'taah: Potremmo dire che dove c'è stato un grande trauma, come il terrore, che porta al momento della morte, ci sarebbe sicuramente un segno, se si è in grado di leggerlo. È paragonabile ad una grande tempesta che attraversa un'area e dopo che è sparita, potete vedere l'impronta di ciò che il vento ha lasciato dietro, capisci? E ci sono persone in grado di leggere l'impronta, che sono sensibili all'impronta.

No c'è un nulla che toccate che non sia segnato, in un certo senso, da ciò. Anche i cosiddetti oggetti inanimati all'interno della vostra casa sono impregnati dalla vostra presenza, perché nella sua struttura molecolare, tutto comunica, comunica se è ciò che viene definito creato dall'uomo o ciò che voi chiamate naturale. Tutto ciò che sono atomi e molecole passano realmente attraverso ciò che definite spazio / tempo nel vostro regno e si impregnano, se volete, di ciò che toccano. Quindi, dove avete una collezione di atomi e molecole che costituiscono una struttura, paragonata alle cose nella vostra casa, per esempio, mentre procedete nei vostri giorni nella vostra incarnazione emotiva e state toccando e muovendo questi pezzi, allora davvero questi riportano la vostra impronta. Ha senso per te?

D1: Oh cielo, si. Sì. Ho pensato, ad esempio, che ho cose dalla casa di mia madre e posso sentire la sua presenza in esse.

P'taah: In effetti, e così è che a volte quando entrate in una casa, non avete solo un'impressione visiva di come ci si sente o di come le persone sono in questa casa, potete sentire, forse, "Questa è un casa felice, è una Casa". E altri posti sembrano svuotati come se non ci fosse molto e, a volte, si ha la sensazione che questo non sia un posto così felice.

D1: Ma a differenza di quelle persone che penserebbero che quando un posto ha quel tipo di impronta e fa sorgere la loro paura, è un posto da evitare, il mio sentimento è sempre stato che se io vado dentro con l'amore che sono, allora il luogo assumerà quell'impronta ...

P 'taah: Assolutamente, è così. Ed è anche quello in cui camminate in un luogo che risuona di paura, che porta un'impronta di terrore, di ciò che è forse la paura che induce, se andate in questo tipo di luogo concentrati nella vostra conoscenza della più grande verità, allora, anzi, potete assalire quella paura, quel terrore. Continueremo questa discussione il prossimo mese.









 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu